Mimì in Cocotte

Posso aiutarti?

Valore non valido

Invalid email address.

Per inviare il messaggio devi accettare la mia Policy della Privacy

Per inviare il messaggio devi accettare la mia Policy della Privacy

 

Marmellata di clementine

La chiamano marmellata quando è realizzata con gli agrumi.

La marmellata di clementine è un vero lavoraccio, anche perché vi troverete completamente imbrattati di succo, o magari voi siete più metodici di me e vi sporcherete meno!

Comunque quando ti arriva una cassetta da dieci chili di clementine biologiche strepitose, una volta esauriti amici e parenti ai quali distribuirle, l’unica cosa da fare è preparare della marmellata!

marmellata di clementine articolo

 

In questo caso si possono utilizzare anche le bucce visto che non sono trattate.

Confetture, conserve e marmellate sono come macchine del tempo, con un solo boccone riescono a trasportarti da gennaio a maggio, mentre fai colazione con pane e confettura di fragole, da aprile a dicembre se decidi di preparare una crostata con marmellata di clementine. Questo è il vero trucco per immortalare un sapore e ritrovarlo quando ne abbiamo nostalgia fuori stagione, non c’è nulla di più poetico.

 

Ingredienti:

  • 2 kg di clementine

  • 800 g di zucchero di canna integrale

  • Il succo di 2 limoni

Procedimento:

fase 1. STERILIZZARE I VASETTI Questo passaggio è necessario, perché eviterà qualsiasi rischio di contaminazione batterica nei vostri contenitori.
Utilizzate dei semplici vasetti di vetro, al supermercato trovate i vasetti “Quattro stagioni” in varie dimensioni.
Per sterilizzare i vasetti iniziate togliendo, se ce ne sono, le etichette che hanno attaccate e lavateli bene bene con il detersivo per piatti. A questo punto immergeteli insieme ai loro coperchi in una pentola capiente e mettete sul fuoco, lasciate arrivare l’acqua a bollore e attendete 20 minuti prima di tirarli fuori, facendo molta attenzione a non scottarvi. Stendete un canovaccio pulito sul piano da lavoro e lasciateli asciugare a testa in giù.

Fase 2. Sbucciate le clementine, tenete da parte i pezzi di buccia migliori, tagliateli in piccoli pezzetti e metteteli in una pentola piena d’acqua, portate a bollore e cuocete 15 minuti, dopodiché scolateli e lasciateli asciugare e raffreddare su un canovaccio pulito.
Con uno spelucchino togliete quanto più potete tutte le filamenta bianche dalle clementine, poi, tagliatele a cubetti.
In una pentola capiente mettete le clementine, le bucce precedentemente bollite, il succo di limone e lo zucchero, poi, cuocete a fuoco basso per circa 50 minuti.
A questo punto trasferite la marmellata nei vasetti, chiudete bene il coperchio e posizionateli a testa in giù, in modo che si crei il sottovuoto.

SPELUCCHINO: è un piccolo coltello dalla lama appuntita che in cucina serve per i lavori di precisione. Il mio consiglio è di procurarvene uno di buona qualità e tenerlo sempre a portata di mano.

 

 

 

 

Mimì in Cocotte

Martina Tripi
info@mimiincocotte.it