Mimì in Cocotte

Posso aiutarti?

Valore non valido

Invalid email address.

Per inviare il messaggio devi accettare la mia Policy della Privacy

Per inviare il messaggio devi accettare la mia Policy della Privacy

 

La Cookie Box del patriota

Avrei dovuto dedicare il mese di marzo ai biscotti brasiliani, ma il programma, insieme a tutti gli altri piani per queste settimane, è stato abbandonato. Marzo si merita una Cookie Box tutta italiana.
La nostra Nazione sta affrontando giornate molto dolorose: isolamento, paura, necrologi lunghi decine di pagine. Io ho trent'anni e mi rendo conto di affrontare per la prima volta una situazione che mi spaventa e ferisce davvero. 
Ciò che mi solleva è la nostra unione, che oggi non può essere altro che virtuale. Il virus ci ha messi tutti sullo stesso piano, lo eravamo anche prima sapete? Però quando si condivide al negativo entra in gioco l'empatia. Forse non vale per tutti, c'è sempre chi sfrutta le cose per lucrarci, chi si comporta in modo egoista, chi risulta malvagio o scorretto. Ma sono stufa della negatività. C'è anche troppa polemica, troppe persone che ne accusano altre offendendole, rivolgendosi sui social in modo aggressivo, sì, è l'altra faccia della medaglia e non possiamo totlamente ignorarla. 
Io dedico questi biscotti all'Italia che soffre con dignità e forza. A quell'Italia coraggiosa che ha detto: "Va bene! facciamo ciò che ci viene detto, sebbene abbia un costo mai affrontato prima. Lottiamo insieme". All'Italia che si fida di chi la governa e non polemizza, perché alla morte della polemica non frega niente, quindi, tantovale adeguarsi. Dedico questo cestino di biscotti alle persone che ancora escono di casa per lavorare, ai medici, alle infermiere, a chi fa consegne a domicilio correndo in lungo e in largo per le città deserte. Lo dedico alla mia famiglia, che mi manca da impazzire e ai miei amici sparpagliati per l'Italia, specialmente a quelli che vivono da soli e stanno affrontando una quarantena di isolamento vero. Mi mancate! Lo dedico al giorno in cui ci verrà concesso di tornare là fuori e ci verranno restituite le nostre piccole stupide abitudini.
Lo dedico anche a me, alla mia paura e al mio coraggio. Andrà tutto bene, lo so.

 

L'ITALIA CHIAMÒ

Nel caso dei biscotti ai semi di sesamo e degli za'leti le ricette sono ispirate, in ordine, alla regione in cui sono nata e a quella che mi ha adottata. I baci di dama sono piemontesi, ma la geografia in questo caso c'entra poco, volevo un biscotto più "simbolico" e credo non ci sia simbolo migliore del bacio per comunicare l'immensa voglia di tornare alla vita. Un bacio a mamma e papà, uno ai miei fratelli, uno ai nonni, un bacio agli amici (insieme a un abbraccio tanto forte da soffocare), un bacio a tutti.

Cookie Box del patriota 1

BACI DI DAMA

La ricetta che segue è una rielaborazione di quella trovata nel sito della Goppion, loro, però, utilizzano il caffé espresso. Per guarnirli ho utilizzato il cioccolato al latte, ma voi potete optare per la classica versione al cioccolato fondente.

Ingredienti:

  • 100 g di zucchero di canna
  • 120 g di burro
  • 2 tuorli d'uovo
  • 50 g di mandorle sgusciate
  • 200 g di farina
  • un cucchiaio di caffè in polvere
  • 160 g di cioccolato al latte

Procedimento:

Tostate le mandorle a 180° per 10 minuti, dopodiché tritatele finemente.
Fate fondere il burro in un pentolino e lasciate intiepidire. In una ciotola grande unite zucchero, burro fuso e mescolate con delle fruste elettriche. Aggiungete i tuorli, continuando a mescolare.
Versate sul composto farina e mandorle tritate, gradualmente, e il cucchiaio di caffé in polvere.
Continuate ad impastare a mano e create una palla d'impasto. Avvolgetla nella pellicola trasparente e riponetela in frigo per lasciarla riposare almeno un'ora.
Create delle palline da 10 g ciascuna, disponetele su una teglia rivestita di carta da forno e cuocete per 10 min a 180°. La parte poggiata sulla teglia si appiattirà leggermente, per diventare la base della vostra guarnizione.
Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria, dopodiché con un cucchiaino mettetene un po' nella parte piatta di un biscottino, chiudete con un altro biscottino e mettete da parte. Proseguite così fino ad esaurire tutti i biscotti. Trattateli con delicatezza e date il tempo al ciccolato di solidificare prima di servirli.

 

BISCOTTI AI SEMI DI SESAMO

Non è la vera ricetta delle Reginelle, ma avevo voglia di sperimentare un pochino. Adoro il sapore e l'aroma del sesamo tostato, mi ricorda il panificio di Filippo, dove nonna Anna ha sempre comprato il pane.

Ingredienti per 24 biscotti:

  • 130 g di farina
  • 80 g di burro morbido
  • 80 g di zucchero
  • un uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • la scorza di un limone grattugiata
  • un pizzico di sale
  • 50 g di semi di sesamo

Procedimento:

In una ciotola alvorate a crema il burro e mescolatelo alla farina con delle fruste elettriche. Aggiungete lo zucchero, le uova, il latte, la scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale, sempre continuando a mescolare. 
Rivestite una teglia con della carta da forno, mettete l'impasto in una saccapoche e create delle striscioline da 6X2 cm. Cercate di disporre i  biscotti ben distanziati fra loro, perché in cottura si allargheranno. A questo punto rivestiteli con i semi di sesamo ed infornate a 180° per 8-10 minuti.

Cookie Box sesamo

ZA'LETI

I gialletti - za’leti in dialetto, sono biscotti della tradizione veneta che devono il loro nome al proprio colore, dato dalla presenza della farina di mais nell’impasto. Nascono nei primi anni del ‘600 fra le zone del bellunese e del Friuli, per essere successivamente portati a Venezia e nelle province trevigiane. Li trovate in tutte le pasticcerie della nostra zona e sono buonissimi!

Ingredienti per 18 biscotti:

  • 100 g di uvetta
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro ammorbidito
  • 3 tuorli
  • 150 g di farina 00
  • 150 g di farina di mais fioretto
  • un pizzico di sale
  • una bustina di vanillina
  • la scorza grattugiata di un limone 
  • zucchero a velo per guarnire q.b.

Procedimento:

Mettete l’uvetta ammollo in un bicchiere e lasciatela ammorbidire nell’acqua. In una terrina mescolate lo zucchero e il burro con le fruste elettriche, unite i tuorli e continuate a mescolare. Aggiungete al composto le due farine setacciate, un pizzico di sale, la vanillina e la scorza di limone grattugiata. Scolate l’uvetta, asciugatela tamponandola con della carta assorbente e versatela nell’impasto. Amalgamate bene gli ingredienti, impastando a mano. Create delle sfere di circa 40 g ciascuna e date loro una forma ovoidale.
Distribuite i biscotti in una teglia rivestita di carta da forno e cuocete a 180° per 15 minuti. Una volta raffreddati decorate gli za’leti con lo zucchero a velo. 

Cookie Box del patriota 2

 

 

Mimì in Cocotte

Martina Tripi
info@mimiincocotte.it