Mimì in Cocotte

Posso aiutarti?

Valore non valido

Invalid email address.

Per inviare il messaggio devi accettare la mia Policy della Privacy

Per inviare il messaggio devi accettare la mia Policy della Privacy

 

Ricettario amoroso di una pasticcera in fuga

RICETTARIO AMOROSO DI UNA PASTICCERA IN FUGA

DI LOUISE MILLER

SONZOGNO DI MARSILIO EDITORE

Il titolo originale di questo romanzo è The City Baker's Guide to Country Living, molto più azzeccato, credo, di quello italiano. Si tratta comunque di una storia romantica, non priva di momenti culinari irresistibili.

Olivia Rawlings è una pasticcera di città: ha quell'atteggiamento da dura insensibile che solo una vita sacrificata alla cucina, nel temibile universo dello "snob gourmet altoborghese metropolitano", può forgiare. Non ha vere relazioni, escludendo quella col suo amante - nonché capo sposato - e quella con la sua migliore amica, diametralmente opposta da lei, ma capace di amarla a dispetto di tutto.
Una sera le accade qualcosa di tanto grave e assurdo da cambiarle la vita in pochissimi istanti: manda a fuoco il ristorante in cui lavora. Tutta colpa di una dannata torta flambé! Questa disavventura la condurrà dal più esclusivo club di Boston a Gurthie: un piccolo paesino nel Vermont, che ricorda un po' i paesaggi folkloristici dei dipinti di Mary Singleton.

Il primo impatto sarà veramente tosto, perché Olivia avrà bisogno di smaltire un bel po' di stress accumulato e la figuraccia, ritirarsi in un luogo tranquillo e fuori mano potrebbe sembrare sensato, ma Olivia è una pasticcera mondana con i capelli viola e scontrarsi col velato cipiglio dei sobborghi di campagna inizialmente le creerà non pochi problemi: pettegolezzi, malelingue, diventerà il soggetto ideale del gossip più pungente.

Sta di fatto che si è trasferita in un luogo incantevole, dove la natura e i ritmi di vita convivono molto meglio che a Boston. Qui verrà assunta a lavorare nella cucina della Sugar Maple: una piccola locanda, gestita dall'austera Margaret. Incontrerà tante persone e non tutte la tratteranno come l'ultimo argomento di conversazione in città, anzi, Olivia comincerà a farsi degli amici...amici veri.

Superata la nostalgia della metropoli e di una cucina perennemente in fermento, Olivia inizierà a dare nuovo lustro al suo grande talento, fino a partecipare alla gara di torte della Fiera della Contea di Coverty, la più antica degli Stati Uniti e molto sentita a Guthrie.
Margaret ha già collezionato numerose vittorie con la sua imbattibile torta di mele, ma è ormai da qualche edizione che non si aggiudica più il primo premio, così, oltre a tutti i dolci da produrre per la locanda, Olivia comincerà a tentare di creare una torta che possa vincere, finalmente, su tutte le altre.

Ho comprato questo romanzo in un mercatino delle pulci, l'ho visto in vetrina e ho capito che mi avrebbe fatto bene leggerlo, così è stato. Rientra in quella categoria di libri che guariscono l'umore e si fanno leggere in un batter d'occhio, è leggero, romantico e scorrevole, oltre a questo la storia è ambientata in un luogo adorabile alla "Stars Hollow", dove gli abitanti si conoscono tutti e si celebra l'autunno con una grande festa di paese.

È chiaro, anche se non mi è sembrato necessario specificarlo, che fra le pagine non manca nemmeno una grande storia d'amore, che renderà il soggiorno di Olivia a Guthrie ancora più interessante.

Louise Miller è una vera pasticcera di Boston e questo è il suo romanzo d'esordio. Ha scritto anche The Late Bloomers' Club che non è ancora stato tradotto nella nostra lingua.

Mimì in Cocotte

Martina Tripi
info@mimiincocotte.it